La escort? Un mestiere divertente: "Nessuno mi può giudicare", il film con Paola Cortellesi

Scritto da: -

Il weekend cinematografico è stato dominato al botteghino da Nessuno mi può giudicare, il nuovo film con Paola Cortellesi

nessuno_mi_puo_giudicare.jpg 

Il weekend cinematografico è stato dominato al botteghino da Nessuno mi può giudicare, il nuovo film con Paola Cortellesi che dall’uscita nelle sale sta avendo uno strepitoso successo.

Come mai tutti si catapultano a vedere questo film? Gli ingredienti ci sono tutti: la Cortellesi è bravissima e amata. Il film poi affronta un argomento di estrema attualità: le escort.

La protagonista si ritrova ad avere l’esigenza di guadagnare molti soldi: il marito è morto lasciandole dei debiti, per i quali lei rischia il carcere e che il figlio venga dato in affidamento.

Catapultata da una vita lussuosa ad una bettola di periferia, si abitua ad una vita semplice, stringe amicizia con gente semplice e si rassegna al mestiere si escort: l’unico che le permette guadagni così alti in tempi così ristretti.

Ricerca del guadagno facile dunque, sì, ma per necessità: un’idea di escort diversa rispetto a quella diffusa dai media, che fin qui hanno dipinto soprattutto il ritratto di ragazze senza scrupoli alla ricerca del lusso ad ogni costo, e disposte dunque anche a vendere il proprio corpo.

In un certo senso, quindi, il film ribalta un luogo comune. Ma che immagine ne esce di questo mestiere? Tutto sommato, nemmeno tanto male. Sembra che Alice soffra più per la fatica di imparare a comportarsi in modo sexy non essendoci naturalmente portata, che per il fatto di dar via il proprio corpo. Anzi, i clienti sono quasi simpatici: ce n’è persino uno che nell’intimità gioca a fare i personaggi dei cartoni animati.

Il risultato finale è comunque un film piacevole: un argomento drammatico è stato toccato con leggerezza, e tanti bei messaggi sull’amicizia, l’altruismo, l’integrazione e i buoni sentimenti sono finiti nell’impasto. Di realistico, però, c’è proprio poco. Ma forse il realismo non era semplicemente richiesto.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Messainscena.blogosfere.it fa parte del canale Blogo News di Blogo.it Srl socio unico - P. IVA 04699900967 - Sede legale: Via Pordenone 8 20132 Milano